Camper Idea - Viaggi ed idee per un viaggio in camper
 


I nostri Viaggi in Camper
 
Elenco LocalitÓ in Camper
 
 
Camper Link
Home page Camper IDEA
 

Iscriviti alla Mailing List di Camper IDEA:
Sarai informato quando verranno pubblicati nuovi Diari di Viaggio in Camper

Sito realizzato da
Penta Sistemi






In Camper in Lituania a Vilnius e Trakai
Martedý 6 Agosto 2002

In Camper in Lituania a Vilnius e Trakai

Mercoledý 7 Agosto 2002

In Camper in Lituania a Vilnius e Trakai
Giovedý 8 Agosto 2002
  Nonostante la fatica di ieri, abbiamo fissato la partenza dal campeggio alle 09.00 in punto. Lorenzo e Alessia, dopo i soliti riti mattutini, si recano alla reception del campeggio per la trafila dell’accettazione, scoprendo che il camping, contrariamente a quanto immaginato la sera precedente, offre un buon livello di accoglienza, paragonabile a quello a cui siamo abituati. Infatti, al check-in, troviamo personale che parla l’inglese perfettamente, e che dopo la registrazione e la restituzione dei passaporti, ci spiega molto dettagliatamente come fare per poter visitare Vilnius. Contrariamente a quanto avevamo in mente, non c’è modo di poter raggiungere la capitale lituana con un servizio pubblico, quindi l’unica alternativa rimane quella di recarci a Vilnius con uno dei due camper e lasciarlo in un parcheggio a pagamento vicino al centro. Il personale della reception ci indica in modo molto preciso come fare a raggiungere il parcheggio, e, riunite le nostre cose e preparato il camper di Teo per l’escursione, partiamo alla volta di Vilnius.  
 
Trakai - CampeggioTrakai - Campeggio
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
 
Trakai - Reception del CampeggioTrakai - Teo e la Esther dopo il check-in
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
  Le indicazioni sono molto precise e non troviamo difficoltà a individuare il parcheggio cercato. E’ veramente molto vicino al centro, quindi non facciamo nessuna fatica a raggiungere il primo monumento di una certa importanza: la cattedrale.
E’ una magnifica giornata estiva così che il bianco dell’intonacatura esterna della chiesa principale di Vilnius risalta in modo ancora più evidente.
 
 
Vilnius - Torre davanti alla cattedrale
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
 
Vilnius - La cattedraleVilnius - L'interno della cattedrale
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
  Percorriamo il corso principale, cercando di assaporare, più che altro, “l’atmosfera balcanica”. Teo e la Esther ritirano dei soldi da un bancomat mentre Lorenzo ed Alessia passeggiano per le bancarelle sotto un loggiato poco più avanti. Terminate le operazioni di cambio, decidiamo di visitare la chiesa più vecchia della capitale lituana, in stile gotico e molto, molto carina. Peccato che all’interno ci siano ancora tanti restauri che celano la nostra vista abbondantemente.  
 
Vilnius - Chiesa di Sant'AnnaVilnius - Interno della Chiesa di Sant'Anna
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
  Usciti da Sant’Anna, questo piccolo gioiello gotico, decidiamo di visitare la chiesa che dall’alto di una collina, domina Vilnius.  
 
Vilnius
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
  Durante il tragitto notiamo uno strano cartello il cui significato a tutt’oggi ci è ancora sconosciuto.
Se qualche buon’anima sapesse cosa significa, farebbe veramente una buona azione se mandasse un’e-mail al web-master con la sua spiegazione.
 
 
Vilnius - Cartello bizzarro
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
  Una volta arrivati alla chiesa, scopriamo che non è visitabile. Ridiscendiamo mestamente la strada che ci riporta al corso principale della città, ed entriamo nella cattedrale ortodossa. Qua la sorpresa è veramente tanta, perché non eravamo mai stati in luoghi di culto differenti da quello cattolico.  
 
Vilnius - Cattedrale Ortodossa
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
  E’ ora di pranzo e ci sediamo in un bar sotto un tendone e mangiamo in compagnia di un passerotto per niente intimorito dalla nostra presenza.  
 
Vilnius - Passerotto
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
  Dopo pranzo decidiamo di arrampicarci fino al Castello di Vilnius, da dove si gode un ottimo panorama su tutta la città.  
 
Vilnius - Le tre crociVilnius - Panorama
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
 
Vilnius - PanoramaVilnius - Torre del Castello
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
  Lorenzo, con il suo ottimo senso d’orientamento, fa notare che se ridiscendiamo dalla collina non percorrendo la strada che ci ha condotto in cima, bensì tramite un viottolo laterale che termina ad un cancello, dovremmo ritrovarci esattamente accanto al parcheggio del camper. Felici di questa intuizione, decidiamo di fidarci del senso dell’orientamento di Lorenzo. Per arrivare accanto al parcheggio arriviamo accanto al parcheggio, peccato che il cancello che riuscivamo a scorgere dalla vetta, sia chiuso!!! Niente paura, fortunatamente proprio in quel punto la sede stradale è un tantino più bassa del normale, permettendoci di passare sotto l’inferriata.  
 
Vilnius - Passaggio ardito sotto un cancello
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
  Riprendiamo il camper e torniamo verso il campeggio.
Visto che l’ora non è tarda, decidiamo di visitare il Castello di Trakai. Parcheggiato il camper nelle vicinanze, ci arriviamo tramite un suggestivo ponte in legno dal quale giovani abitanti del luogo si divertivano ad esibirsi in artistici ed atletici tuffi nel lago.
 
 
Trakai - Il ponte che porta al CastelloTrakai - Il castello
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
  Il castello fa la sua impressione, ma dopo una breve lettura della guida ed un’attenta analisi della fattura edilizia, scopriamo che è interamente rifatto! Non solo: invece di rifarlo in pietre, così come originariamente il castello si presentava, si è pensato bene di rifarlo a mattoncini rossi di terracotta!!  
  Sbirciamo dentro e scattiamo qualche foto, ma decidiamo che non merita pagare l’ingresso per visitare qualcosa di ricostruito malamente!! Si sa, noi Italiani, in materie come il mantenimento dei beni artistici, siamo dei veri puristi!!  
 
Trakai - L'interno del Castello
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
  Rientriamo al campeggio per la cena e poi tutti a letto presto perché domani ci aspetta una lunga tappa di trasferimento a Riga.  
     
   
Autocaravan Kentucky Camp